i benefici dell'erba gatta

Quante volte avete sentito parlare di Catnip o, più comunemente, di “erba gatta”?

Nonostante sia ormai noto il suo significato, ci sono ancora delle perplessità in merito e qualche idea confusa che tende a portare la nostra immaginazione lontano da quello che realmente rappresenta questa sostanza.

No, non si tratta di una componente tossica e no, non ha ripercussioni negative sul tuo micio. Facciamo chiarezza.

Il nome scientifico è Nepeta Cataria ed è una pianta originaria del Nord Africa e dell’area Mediterranea, anche se, attualmente, cresce spontaneamente anche in Europa e in Nord America, rendendo ancora più semplice il suo reperimento.

Catnip è una sorta di vero e proprio afrodisiaco per i nostri amici pelosi, che si ritrovano a esserne completamente attratti sfoderando comportamenti talvolta un po’ bizzarri (variabili a seconda del carattere e della personalità del micio), ma per niente allarmanti.

L’erba gatta contiene:

  • minerali
  • vitamine
  • oli essenziali
  • nepetalattone, l’affascinante principale responsabile dell’interesse dell’animale.

Fungendo da feromone percepito attraverso l’odorato, questo elemento provoca un senso di eccitazione, frequentemente utilizzato per inibire i soggetti più restii all’accoppiamento. Esistono due tipi di erba gatta: Rilassante, depurativa e digestiva o quella erofizzante.

Cosa succede all’animale quando si ritrova a interagire con questa tipologia di pianta?

Diventa immediatamente affabile, felice, di buon umore e assume gli atteggiamenti tipici del calore. Manifesta strusciamenti nei confronti della pianta, fusa, annusa le foglie, le mangia, le lecca e si rotola nel suo momentaneo luogo di coccole. Non spaventatevi, è tutto normale, a volte questa reazione può durare anche 15-20 minuti, lasciatelo fare.

Dunque, abbiamo capito quanto l’erba gatta possa essere molto importante per garantire al proprio amico un attimo di pura felicità, ma viene utilizzata soprattutto in alcune occasioni particolari. Quali? Vediamole insieme.

Catnip: ottimo metodo per educare il proprio felino

 

Si sa, i gatti non sono molto inclini all’addestramento o a farsi dire quello che devono o non devono fare. Nonostante siano molto affettuosi sono spesso indipendenti, testardi e anche un po’… monelli! Per fortuna, però, esiste qualche trucchetto che può facilitarvi le cose.

Soprattutto all’inizio del rapporto padrone-micio o quando si è alle prime armi, diciamocelo, non si sa che pesci prendere. Ci si ritrova a dover lottare per far fare al nuovo coinquilino cose per noi essenziali, spesso senza ottenere i risultati sperati.

Qualche esempio? Beh, tanto per iniziare tutto ciò che riguarda la sua educazione o l’insegnamento per una corretta “manicure”.

Agli inizi del rapporto i felini soliti sfogarsi ovunque si trovino e in qualsiasi posto sia di loro piacimento, rovinando letti, divani o mobili. Quello che bisogna fare è riuscire a dargli un buon motivo per farsi le unghie nell’apposito tiragraffi, ma è sempre così semplice?

Purtroppo no, ma ecco qui che può entrare in gioco un abile stratagemma per orientare gli istinti predatori nella zona a loro dedicata: proprio la Catnip

Ebbene sì, basterà strofinare nell’oggetto o nella cuccia un po’ di questa pianta, o spruzzare direttamente la sostanza tramite spray appositi e il gioco è fatto. Fidatevi, il luogo che il gatto prima faceva fatica a considerare diventerà il suo preferito, diventando un’abitudine.

Non temete, la pianta non provoca dipendenza, se il gatto non ne percepisce la fragranza, non ne sentirà neanche l’esigenza.

Tutti i gatti amano l’erba gatta?

 

In linea di massima è molto amata da quasi tutti i micetti, precisamente dai 3/4 dei soggettiIl restante numero non reagisce all’effetto della catnip, ne rimane indifferente e questo per via della mancanza di recettori atti a goderne i benefici. Non c’è nulla di male o di sbagliato, ne sono semplicemente immuni.

Altri felini, invece, soprattutto i maschi, al contatto con questa pianta diventano molto nervosi, quasi aggressivi. La motivazione a questo atteggiamento è relazionato a quello sessuale. Il nostro consiglio è quello di non forzare la mano e di evitare di proporre ulteriormente al vostro amico peloso, un assaggio della sostanza.

Diverse forme e dimensioni della Catnip: qualche esempio

Catnip spray, giochi e pianta

Ma passiamo alle cose concrete: in commercio è presente una vasta gamma di prodotti elaborati con questa sostanza, diversi, sulla base delle esigenze e delle preferenze del padrone e dell’animale.

Esistono giochi ideati per incentivare in misura maggiore il divertimento degli amici pelosi, soprattutto per quanto riguarda quelli più pigri, come  Camon Topini Con Tasca; questo passatempo, oltre a raffigurare la principale preda del micio, ha anche la possibilità di inserire l’erba gatta nell’apposita tasca, per incrementare la voglia e il divertimento dell’animale.

Oppure, un altro accessorio che non dovrebbe mai mancare tra i giochi del proprio gatto, è la classica pallina! Ma non una  tradizionale, bensì con l’aggiunta del nostro particolare ingrediente segreto. Un esempio? La Palla Natural Catnip che, formata al 100% da erba gatta, induce il micio a morderla e a giocarci liberamente senza la paura, da parte dei padroni, di avere a che fare con sostanze potenzialmente tossiche o materiali inadatti all’ingerimento.

Il profumo intenso della Nepeta Cataria ha effetti gradevoli e stimola il nostro amico a 4 zampe a giochi di caccia, ottimi per sviluppare il suo istinto predatorio.

Vi serve questa sostanza per un uso mirato e specifico? Allora gli spray fanno al caso vostro. Catnip Spray 50 Ml per esempio, è un valido prodotto da utilizzare per indurre il gatto ad avvicinarsi in maniera naturale a luoghi come cucce, cassette per i bisogni e tiragraffi.

… e se il gatto avesse qualche allergia alimentare?

Sono stati creati appositi prodotti nutrizionali in grado di risolvere il problema. Leonardo Finest Selection Buste è privo di cereali ed è particolarmente indicato per soggetti con questa particolare allergia. Viene elaborato con pura carne di manzo, altrimenti destinata al consumo umano, derivante da aziende agricole tedesche e lavorata subito dopo la macellazione.

Insomma, esistono notevoli prodotti basati sull’utilizzo dell’erba gatta (o Catnip), bisogna solo indagare sui gusti del proprio animale e sulle necessità riscontrate, cercando quello che è più adatto a soddisfarle. Fidatevi, il micetto di casa ringrazierà!

 

Qualche altro prodotto catnip…